Cerca nel Blog e Testo

Chi siamo | Farmacie di turno | Numeri utili | IL Meteo | Oroscopo | Mazara News Tv | Mazara | Marsala | Campobello | Petrosino

Meteo: il grande caldo abbandona anche il Sud, ma il cambiamento non sarà istantaneo

(Venerdì 11 Agosto 2017)
La grande calura al Sud sta per finire. Vogliamo però evidenziare subito una cosa: il passaggio a condizioni termiche più miti e gradevoli non sarà immediato ma avverrà nell’arco delle prossime 12 ore. Diciamo che gli effetti si inizieranno ad apprezzare nel corso della prossima nottata, quella su sabato 12 agosto.

Ancora per oggi la mappa ad 850 hPa ci mosrra la permanenza della isoterma da +25° sulla Sicilia ma sarà davvero l’ultimo momento in cui questo avverrà perchè l’asse anticiclonico africano si porta sempre più ad est, collocandosi sullo Jonio ed abbandonando così l’Italia. La sequenza di mappe a 500 hPa, in parallelo, descrive molto bene l’ingresso dell’aria fresca in quota con in evidenza temparture da -20° ai 5500 metri, garanzia questa di condiizoni termiche assai diverse rispetto ai giorni ultimi trascorsi.

Il risultato sarà che le massime per oggi ancora, sfioreranno i 40°C su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Per tutte queste regioni le aree più esposte saranno quelle orientali che si affacciano sullo Jonio. Già nel corso della giornata però il rinforzo del Maestrale porterà i suoi benefici effetti sulle coste meridionali occidentali, facendosi apprezzare con il suo gradevole rinforzo.

Da domani sabato 12, le massime caleranno ovunque, portandosi dapprima su soglie prossime ai 30°C-33°C sulla Sicilia e sulla Calabria, per poi scendere ancora domenica e attestarsi intorno ai 30°C per qualche giorno.

Nella prossima settimana, da giorno 15 agosto circa, ci sarà un nuovo rialzo termico ma, attenzione, non sarà così caldo come nei giorni passati. Le isoterme in gioco saranno quelle da +20° ai 1500 metri. Le più accettabili quindi.

[Fonte: strettoweb.com - Ugo Notaro]

Nessun commento:

Posta un commento

Non perderti una notizia su Mazara. Segui Mazaranews.blogspot.it su Facebook e su Twitter